Archivi

Quota sociale annuale e donazioni

La quota sociale è di € 15,00 mentre e' possibile fare una libera donazione all'Associazione per meglio sostenere la sua attività. Cliccare qui per informazioni su come effettuare il versamento

Gli Universi del Bene e del Male

Gli Universi del Bene e del Male” (Porto Seguro) è il nuovo libro di Gli Universi del Bene e del Male Marina Alberghini da alcuni giorni presente sul mercato editoriale.
L’avventura dell’Eresia fra Universi Paralleli, Buchi Neri, scontri titanici fra Universi, neiquali si aggirano personaggi realmente esistiti come gli Arconti, Plotino, Tertulliano, Zoroastro, Ermete Trismegisto, Yakweh, Cristo, Marcione, Giordano Bruno, i Maestri, personaggi che abbiamo imparato a conoscere nei libri di Storia e di Religione ma che qui, pur rimanendo se stessi, assumono misura sovrumana. Mentre nello sfondo emerge l’ombra terribile dell’Inquisizione.
E dove finalmente avremo le risposta alle domande che menti geniali si sono poste in tutti i tempi: Perché nel mondo esiste il Male? E anche: è …continua a leggere

La sinagoga degli iconoclasti (Leo Lionni)

Continuiamo a proporre recensioni di opere al margine del fantastico scritte da un nostro socio che vuole sempre mantenere l’anonimato. Buona lettura.

Donato Altomare

Lionni, Leo – La botanica parallela (Gallucci 2021)
 Da svariati anni si attendeva la ristampa di questo affascinante capolavoro a suo tempo pubblicato da Adelphi e da decenni non più disponibile.
 Leo Lionni, artista, scrittore, poeta, illustratore, dà vita in questo affascinante volume alla botanica parallela, scienza limitrofa alla zoologia fantastica di Borges e alla architettura delle città invisibili di Calvino. Si tratta di una scienza accurata, ricca di informazioni e di leggi, grazie alla quale è catalogata una gamma sorprendente di piante che esistono in quanto «prima di essere piante …continua a leggere

Opere vincitrici, finaliste e giurie XI Ediz. 2022 Premio Ernesto Vegetti

Per la categoria Romanzo di Fantascienza

LA GIURIA
Presidente: Matteo Vegetti.
Giurati: V. Barbera, F. Giambalvo, S. Giuffrida

TOBA di Bruno de Filippis

OPERE FINALISTE (In stretto ordine alfabetico)

Galassie perdute III-Privazione di Vittorio Piccirillo (Ed. Tabula Fati 2021)
L’isola di Heta – Fuoco Amico I di Sandra Moretti (Ed. Tabula Fati 2021)
TOBA di Bruno de Filippis (Lastaria Ed. 2021)

VINCITORE
TOBA di Bruno de Filippis (Lastaria Ed. 2021)

…continua a leggere

La riunione annuale dei soci della World SF Italia

Si avvicina il momento della riunione annuale della World SF Italia che quest’anno si svolgerà nella sola giornata di sabato 23 Luglio a Pistoia. L’Assemblea Generale si terrà in mattinata nella sala congressi dell’Hotel Milano, mentre nel pomeriggio ci sarà la premiazione dei Vincitori del Premio Vegetti ed. 2022 preceduta da due conferenze tenute da alcuni dei soci. Moderatore sarà il biologo Pier Luigi Gaspa, che opera a livello universitario ed editoriale nel campo del cinema, della divulgazione scientifica e del fumetto (è uno dei responsabili di Lucca Comics). Al termine della premiazione, infine, ci sarà la presentazione del primo numero della Rivista della World SF Italia.
La manifestazione (scarica qui la locandina) si terrà a partire dalle ore 15,30 in un ambiente molto importante: la biblioteca San Giorgio di Pistoia. Si tratta di un gioiello di architettura contemporanea e della sede di una importante biblioteca universitaria. Per questo motivo la stampa locale ha già dato rilievo alla notizia. Il sito turistico del comune di Pistoia ha riportato dettagliatamente il programma del pomeriggio [leggi].

La sinagoga degli iconoclasti (Tomaso Montanari)

Continuiamo a proporre recensioni di opere al margine del fantastico scritte da un nostro socio che vuole sempre mantenere l’anonimato. Buona lettura.

Donato Altomare

Montanari, Tomaso – Chiese chiuse (Einaudi 2021-09)
 Tomaso Montanari ci conduce alla riscoperta della chiesa non come luogo di culto ma luogo pubblico del silenzio, pausa dal caos moderno. La chiesa, con la sua presenza secolare sul territorio, mette in crisi le certezze della modernità: in quanto luogo collettivo contraddice l’individualità; con la sua apertura a tutti mette in crisi l’egoismo; con la gratuità contesta la fede nel mercato. Soprattutto, sconfessa la dittatura del presente.
 L’edificio sul quale Montanari pone gli occhi non è …continua a leggere