Archivi

Quota sociale annuale e donazioni

La quota sociale è di € 15,00 mentre e' possibile fare una libera donazione all'Associazione per meglio sostenere la sua attività. Cliccare qui per informazioni su come effettuare il versamento
Importante: Gli iscritti per la prima volta all'Assoc. World SF Italia nell'ultimo quadrimestre (settembre-dicembre) del 2017 risulteranno iscritti anche per l'anno seguente 2018.

“L’enigma di Pitagora e altre storie”, recensione di Dante Maffìa

“Sono sempre affascinato dai racconti, la loro misura, il loro ritmo, la sintesi perfetta: come dicevano Cecov e Gogol e come ha poi spesso ribadito Piero Chiara, sono il modo migliore per offrire pagine indimenticabili che restano nell’immaginario e spesso germinano modelli esistenziali. Filippo Radogna, anche se non ostenta la propria cultura, come osserva Altomare nella sua illuminante prefazione, conosce i meccanismi che sostengono la narrazione breve e…”
Sul sito del blog di Edilet – Edilazio Letteraria, è possibile leggere cliccando qui, il resto della recensione dell’antologia “L’enigma di Pitagora e altre storie” (2017) di Filippo Radogna, associato alla WorldSF Italia, scritta dall’illustre prof. Dante Maffia, intellettuale noto negli ambienti letterari italiani.

L’eclettismo di Carmine Villani

Carmine1rUmberto Eco, grande intellettuale e autore dell’indimenticato romanzo “Il nome della Rosa” definiva la fantascienza una letteratura di idee.
L’espressione è ampiamente condivisa da Carmine Villani, stimato narratore e saggista e nostro associato, il quale con altri illustri colleghi che vanno da Bruno Vitiello a Vanni Mongini a Donato Altomare, e con l’idea di coinvolgere altri nomi e operatori de nostro mondo visionario, sta pensando a un manifesto della fantascienza italiana. “Non tanto da un punto di vista storico, che sarebbe comunque una gran cosa – afferma – ma volto ad attrarre lettori, non solo …continua a leggere

A dicembre Milan Comic Con – Ci sarà anche fantascienzaitalia.com

Mancano una ventina di giorni per Milan Comic Con grande evento del fantastico che si svolgerà a Milano sabato 2 e domenica 3 dicembre 2017 presso Studio Super Più. Incontri e mostre tematiche, sfilate in costume ed esibizioni di cosplayers, ma soprattutto sono attese le grandi star cinematografiche internazionali delle serie cinematografiche e televisive di fantascienza, fantasy, horror e avventura.
I nomi delle star sono di primo piano, tra questi: John Rhys Davies (“Indiana Jones” e “Il Signore degli Anelli”), Billy Boyd (“Il Signore degli Anelli”), Alistair Petrie (“Sherlock”, “Rogue One”), Ingvild Deila e l’attore Daniel Naprous (“Rogue One”), Robert Englund interprete in “Visitors” e “Nightmare”, e tanti altri grandi attori. Un appuntamento, dunque, imperdibile per il fandom del fantastico!
Segnaliamo inoltre che …continua a leggere

Francesco Grasso tra Sf, storia e umorismo

Francesco1rSpesso, erroneamente, si pensa agli scrittori come a gente compassata e distaccata, tutta presa dai propri pensieri e interessata solo a elaborare le proprie storie. Francesco Grasso non appartiene a questo stereotipo. Ingegnere di professione e narratore per vocazione, il cinquantenne messinese da anni vive con la famiglia nella capitale. Francesco pratica la scrittura con grande impegno, infatti è uno dei pochi in Italia ad aver vinto, peraltro ancora giovanissimo, due volte il “Premio Urania”. Ma il Nostro è anche molto ironico e disincantato e ciò gli deriva dal carattere affabile e scherzoso. Di tutto questo …continua a leggere

Raffaele Nigro, maestro del realismo magico

Trent’anni fa Raffaele Nigro pubblicava per Camunia “I fuochi del Basento”, romanzo che lo lanciava nel panorama letterario nazionale portandolo a vincere il prestigioso Premio Campiello. L’opera è un viaggio antropologico intriso di un linguaggio tutto personale, supportato da un’inesauribile vena creativa a volte surreale. Tra rivolte di popolo, miseria e brigantaggio meridionale nel romanzo si narra un mondo di storie e leggende. Nel testo si intreccia il mito con l’ancestrale cultura contadina che rimane il simbolo di tutta l’opera dell’intellettuale melfitano. Nella scrittura di Nigro c’è la grande favolistica medievale ma anche quel realismo magico che ricorda le visionarie storie dei sudamericani Gabriel García Márquez e Jorge Amado.
Raffaele Nigro attualmente è operoso …continua a leggere