Archivi

Rinnovo quota sociale annuale e donazioni

La quota sociale è di € 15,00 mentre e' possibile fare una libera donazione all'Associazione per meglio sostenere la sua attività. Cliccare qui per informazioni su come effettuare il versamento

Premio Vegetti : La Storia

      Ernesto Vegetti stava lavorando da tempo alla realizzazione di un Premio della World SF Italia che avrebbe dovuto chiamarsi Premio Sidera e che era destinato a premiare gli autori italiani di opere di fantascienza. C’è una mail del 20 marzo 2008, inviata a vari collaboratori, tra i quali il sottoscritto, nella quale propose il Premio chiedendo pareri in merito. Il premio prevedeva tre Categorie: il Romanzo (o Antologia personale), il Racconto su pubblicazione professionale e il Saggio, tutti editi nell’anno precedente. Le opere, individuate mediante segnalazione da parte dei soci della World SF Italia, sarebbero state valutate da una giuria di esperti. Il Premio Sidera fu approvato nell’ultima riunione della World SF Italia presieduta da Ernesto Vegetti, il 27 marzo 2009, e di questo fu redatto il verbale.
      Nella riunione della World SF Italia del 16 aprile 2010, la prima senza Ernesto, fu deciso all’unanimità di portare avanti il Premio Sidera mutando il nome e dedicandolo a lui. La decisione, presa il venerdì, fu tenuta sospesa in attesa che si esprimesse l’Assemblea Generale dell’Italcon della domenica successiva, poichè c’era anche la proposta di cambiare nome al Premio Italia e dedicarlo a Vegetti. Questa proposta non passò, per cui il Premio Sidera divenne Premio Ernesto Vegetti.
      Nell’Assemblea della
World SF Italia del 3 giugno 2011, a Milano, si decise di ridurre il Premio soltanto alla categoria Romanzi, di far riferimento, per la scelta dei Romanzi, al biennio precedente e, infine, furono decise le modalità per la segnalazione delle opere. Riguardo i giurati si decise di nominarli soltanto dopo la individuazione delle opere finaliste per evitare incompatibilità.
      Così fu bandita la Prima Edizione del Premio Ernesto Vegetti.Logo Premio Vegetti Il logo del premio fu realizzato dall’artista Pompeo De Vito (immagine a destra).
      Nell’Assemblea dell’anno successivo, il 25 maggio 2012 a Bellaria si decise di aggiungere alla categoria Romanzi, anche la categoria Saggi, per cui la Seconda Edizione riguardava entrambe la categorie.
      Sin dalla prima edizione, il Premio venne gestito dalla
World SF Italia con la collaborazione della famiglia Vegetti.
      Nella prima edizione i giurati furono cinque, compreso il Presidente. Nella seconda edizione sono state individuate due giurie, una per la categoria Romanzi e l’altra per la categoria Saggi, ciascuna composta da quattro giurati, compreso il Presidente. Si decise di ridurre i giurati da cinque a quattro per categoria, data l’estrema difficoltà di reperire figure di alta professionalità e competenza nel settore.
      Il Presidente della Giuria è sempre, per entrambe le categorie, Matteo Vegetti, che coordina la composizione e la gestione dei lavori della giuria, e interviene con proprio voto soltanto nel caso di ex aequo.
      I premi vengono assegnati durante le Italcon.