Archivi

Quota sociale annuale e donazioni

La quota sociale è di € 15,00 mentre e' possibile fare una libera donazione all'Associazione per meglio sostenere la sua attività. Cliccare qui per informazioni su come effettuare il versamento
Importante: Gli iscritti per la prima volta all'Assoc. World SF Italia nell'ultimo quadrimestre (settembre-dicembre) del 2017 risulteranno iscritti anche per l'anno seguente 2018.

La fantascienza nella scuola con il libro di Radogna

Una proficua mattinata formativa, ricca di riflessioni, spunti letterari e richiami alla scienza e alla tecnica, utili alla crescita dei nostri studenti. Lo ha affermato il prof. Gianluigi Maraglino, dirigente scolastico dell’Itas “G. Briganti” di Matera, in chiusura della presentazione dell’antologia di fantascienza di Filippo RadognaL’enigma di Pitagora e altre storie” (Ed. Altrimedia). L’incontro si è svolto nell’ambito del Women’s Fitcion Festival, in collaborazione con la World Science Fiction Italia. Alla mattinata hanno preso parte le IV e le V classi dell’Istituto. Oltre al dirigente scolastico, sono intervenuti la giornalista Sissi Ruggi che ha posto l’accento sull’importanza della letteratura di fantascienza anche come approccio alle problematiche ambientali che attanagliano il pianeta; Gabriella Lanzillotta della casa editrice Altrimedia che ha rimarcato la necessità di coinvolgere gli …continua a leggere

Valerio Manfredi, Aléxandros e il “Quinto comandamento”

Domenica 15 ottobre l’archeologo e scrittore Valerio Massimo Manfredi riceverà a Luino (Varese) il “Premio Chiara” per l’anno 2017. L’autore della celebre trilogia “Aléxandros” è stato premiato per aver ricostruito i miti greci e latini, le biografie di grandi personaggi e aver realizzato saghe in cui è difficile distinguere la fantasia dalla realtà. Manfredi recentemente ha partecipato a Ostuni, in provincia di Brindisi, al “Festival della Letteratura di viaggio”. Nella serata culturale lo scrittore ha tenuto una conversazione che ha preso spunto dall’epopea di Alessandro Magno per giungere alla storia contemporanea contenuta nel suo romanzo in uscita dal titolo “Quinto comandamento”. Il nostro socio Filippo Radogna ha seguito l’incontro e ha scambiato qualche battuta con il noto autore. Potete leggere la cronaca della serata cliccando qui.

Paolo Prevosto, cultore della Sf e artista eclettico

Paolo1rE’ un valente musicista e progettista del suono, cultore di fantascienza soprattutto cinematografica e televisiva, accanito lettore dei classici della Sf a cominciare da Philip Dick, appassionato di tecnologia, astronautica e di storia. L’eclettico personaggio in questione è Paolo Prevosto. Nato nel 1981, vive a Sanremo ed è uno dei collezionisti nostrani tra i più noti degli oggetti di scena di serie cinematografiche e televisive di science fiction. Aveva sei anni quando per la prima volta vide in Tv “Visitors”. Quegli esseri alieni con la pelle da rettile sotto quella umana ne colpirono la fantasia e Paolo da allora non ha più smesso di …continua a leggere

Il Nobel per la Letteratura a Ishiguro, scrittore visionario

La sua è una letteratura visionaria che mostra l’imprevedibile e l’inatteso in un crogiuolo di atmosfere sognanti e futuristiche. Stiamo parlando di Kazuo Ishiguro, scrittore giapponese di nascita (Nagasaki 1954) e britannico di adozione, cui è stato assegnato il Premio Nobel per la Letteratura 2017. Ishiguro nei suoi romanzi di grande effetto emotivo ha la capacità di sorprendere e portare a situazioni imprevedibili e spiazzanti per il lettore. Famoso per il romanzo “Quel che resta del giorno“, trasposto nel celebre lungometraggio che ha quale protagonista Anthony Hopkins nel ruolo dell’impeccabile maggiordomo, Ishiguro è anche un autore di fantascienza. Infatti, il bestseller “Non lasciarmi“, è una storia distopica che immagina un mondo di cloni, poi divenuto anche un film diretto da Mark Romanek. Da non dimenticare il suo ultimo romanzo dal titolo “Il gigante sepolto” che …continua a leggere

Cesare il conquistatore” di Franco Forte

“Giulio Cesare non è morto, durante la congiura delle Idi di marzo. Stanco della vita fatta di intrighi politici, corruzione e continui scontri con i senatori della Curia, ha inscenato la propria morte insieme a Bruto. E dopo essere scomparso dalla vita politica di Roma, è tornato al comando di un manipolo di uomini ben addestrati e pronti a tutto, la Legio Caesaris, con l’intento di esplorare le terre oltre i confini dell’impero, per scoprire ricchezze e tesori, sottomettere le popolazioni barbare e, soprattutto, carpire il segreto della vita eterna. Perché Cesare ha uno scopo ben preciso in mente, ed è deciso a raggiungerlo: vuole ritornare trionfalmente a Roma per fare piazza pulita dei suoi nemici e regnare come imperatore assoluto. Per sempre.”
Cliccando qui, è possibile leggere il resto della recensione scritta dal socio Francesco La Manno e pubblicata su Hyperborea.