Archivi

Quota sociale annuale e donazioni

La quota sociale è di € 15,00 mentre e' possibile fare una libera donazione all'Associazione per meglio sostenere la sua attività. Cliccare qui per informazioni su come effettuare il versamento
Importante: Gli iscritti per la prima volta all'Assoc. World SF Italia nell'ultimo quadrimestre (settembre-dicembre) del 2017 risulteranno iscritti anche per l'anno seguente 2018.

Corti Pop: la nuova collana di Fratini Editore

Corti “Pop”, cioè popolari: prodotti di massa, letteratura di consumo, narrativa di genere: chiamatela come volete.
Chi ha detto che letteratura debba essere per una élite? Chi ha detto che scrivendo per il maggior numero possibile di lettori non si possano veicolare istanze sociali, psicologiche o comunque impegnate? Chi ha detto che utilizzando gli stilemi del giallo, del noir, della fantascienza, dell’horror o di altri generi si fa solo intrattenimento?
E’ nostra convinzione che utilizzando i metodi della narrativa popolare si possano anche produrre opere significative, senza nulla togliere al divertimento puro che è comunque una caratteristica imprescindibile della natura umana.
La collana Corti Pop di Fratini Editore intende proporre opere di questo tipo, senza peraltro perdere di vista lo stile e la qualità della scrittura che restano la componente essenziale di ogni prodotto letterario.
Ma c’è un’altra peculiarità della collana che vogliamo evidenziare: si tratterà comunque di opere di non grande dimensione, racconti lunghi o romanzi brevi.
Scrisse Edgar A. Poe che la lunghezza giusta per un’opera narrativa è quella che tiene impegnato il lettore per 90 minuti, un’ora e mezza. Che, secondo chi si occupa di queste cose, corrisponde ad una lunghezza di 90 pagine: la velocità di lettura di un testo narrativo (manuali e saggistica sono più impegnativi) è infatti di circa un minuto a pagina. E, se ci pensiamo bene, questa lunghezza corrisponde – nel mondo sovraffollato e congestionato in cui viviamo – al tempo impiegato in media per recarsi e tornare dal lavoro.
Perciò volumetti o testi digitali (non necessariamente di 90 pagine esatte, è prevista qualche tolleranza, anche perché con il formato e i caratteri adottati dall’Editore le 90 pagine normali diventano 120) che si possano leggere nel giro di uno-due giorni in tram o metro, oppure più comodamente nel fine settimana o dove e quando si voglia…
Proporremo dunque opere di autori italiani – ben conosciuti o meno – che sappiano coniugare la brevità e l’essenzialità con il piacere della lettura ma anche con profondità e riflessione.

IL PRIMO VOLUME DELLA COLLANA E’
Tempospirale di Donato Altomare

La scrittura di Altomare è semplice e diretta, mira subito a emozionare il lettore coinvolgendolo nelle avventure dei suoi personaggi, sempre inserite in contesti dove le innovazioni tecnologiche e le variazioni dell’assetto sociale danno il via a vicende che appassionano ma fanno anche riflettere su cosa ci potrebbe portare il futuro.
In questo senso la narrativa di Altomare può essere un esempio della fantascienza considerata “letteratura di idee”, che privilegia appunto l’idea di base e la storia rispetto ai personaggi, e che ha avuto il suo massimo esponente in Isaac Asimov.
Questo romanzo racconta una storia in cui paradossi temporali e nuove tecnologie fanno da sfondo a una vicenda erotica che non mancherà di coinvolgere il lettore grazie alla capacità affabulatoria dell’Autore.

Gian Filippo Pizzo

I commenti sono chiusi.