Archivi

Quota sociale annuale e donazioni

La quota sociale è di € 15,00 mentre e' possibile fare una libera donazione all'Associazione per meglio sostenere la sua attività. Cliccare qui per informazioni su come effettuare il versamento
Importante: Gli iscritti per la prima volta all'Assoc. World SF Italia nell'ultimo quadrimestre (settembre-dicembre) del 2017 risulteranno iscritti anche per l'anno seguente 2018.

Premiati i vincitori del Concorso Senagalactica dedicato a Vittorio Curtoni

La seconda edizione del Concorso letterario nazionale di fantascienza “Senagalactica. Dove stiamo volando?“, dedicato alla memoria dell’indimenticato scrittore Vittorio Curtoni, è stata vinta da Roberto Vaccari di Modena con il racconto “Uomo Morto“, secondo classificato Stefano Meglioraldi di Reggio Emilia con “Avaria per l’inferno“, terzo posto per Filippo Radogna di Matera con “L’enigma di Pitagora“, mentre il Premio della giuria è stato assegnato a Domenico Sivilli di S.Costanzo (Pesaro-Urbino) con “Lo schermo nero“.

Il Concorso è organizzato dall’Associazione Civica Montimar, dalla Biblioteca Comunale “Luca Orciari”, in collaborazione con il Comune di Senigallia. La premiazione è avvenuta lo scorso 5 settembre nel sontuoso Palazzo del Duca a Senigallia alla presenza di autorità cittadine, cultori di fantascienza e un folto pubblico incuriosito dalla ‘singolarità’ del concorso (il solo in Italia dedicato a Vittorio Curtoni) dedicato a un genere letterario, appunto la fantascienza, spesso poco conosciuto.

Prematuramente scomparso nel 2011 Curtoni fu anzitutto un grande innovatore di science fiction nel nostro Paese, oltre che saggista e valente giornalista. Guidò le note riviste “Galassia” e fu ideatore di “Robot”.

Nel corso della cerimonia di premiazione, dopo la lettura di un messaggio da parte della moglie del grande scrittore, signora Lucia Parietti-Curtoni (che avrebbe dovuto premiare i vincitori ma per problemi di salute non è potuta essere presente) è intervenuto Piergiorgio Zucconi, componente della giuria, astrofilo e soprattutto amico dell’intellettuale piacentino. Zucconi ha ricordato che, proprio qualche settimana prima della dolorosa scomparsa di Vittorio, lo aveva contattato chiedendogli se volesse fungere da padrino del Concorso e lui si era mostrato entusiasta della proposta. La sua improvvisa dipartita non scoraggiò gli organizzatori anzi, fu un motivo in più per realizzare il Premio che venne ovviamente dedicato al grande narratore. L’intento, è stato detto nella serata, è quello di stimolare la scrittura fantascientifica per dar modo a nuovi promettenti scrittori di questo straordinario genere letterario di trovare il modo di esprimersi.

Durante l’incontro sono intervenuti l’assessore alla cultura del Comune di Senigallia, Simonetta Bucari, che ha evidenziato come il Concorso in questa seconda edizione abbia ricevuto un notevole incremento di racconti di autori provenienti da tutte le regioni italiane e come esso si aggiunga al già tanto apprezzato Festival del Giallo organizzato a Senigallia. Per il futuro è stato auspicato che diventi sempre più un appuntamento tra i più importanti in Italia per la fantascienza. Da evidenziare, inoltre, gli interventi di Giulio Moraca, docente di lettere e filosofia e componente della giuria, che ha svolto una relazione critica sui racconti vincitori mettendone in evidenza la qualità sotto l’aspetto dei contenuti di una fantascienza sensibile ai problemi sociali e umani, con spunti filosofici, e anche interessanti sotto l’aspetto della plausibilità scientifica. Non da meno è stata l’ironia e la grande scorrevolezza espressa nei testi. Interessante, infine l’intervento del fisico e scrittore Marco Miserocchi il quale ha tenuto una lezione sull’interpretazione delle teorie scientifiche nella fantascienza.

Ai vincitori oltre alle targhe e agli attestati di partecipazione sono state consegnate alcune copie dell’antologia del concorso che contiene i quattro racconti premiati ed è pubblicata dalla casa editrice Del Bucchia (Lucca) con copertina di Giorgio Bonacorsi.

Donato Altomare

I commenti sono chiusi.