Archivi

Quota sociale annuale e donazioni

La quota sociale è di € 15,00 mentre e' possibile fare una libera donazione all'Associazione per meglio sostenere la sua attività. Cliccare qui per informazioni su come effettuare il versamento
Importante: Gli iscritti per la prima volta all'Assoc. World SF Italia nell'ultimo quadrimestre (settembre-dicembre) del 2017 risulteranno iscritti anche per l'anno seguente 2018.

Gli scrittori della WorldSF Italia alla rassegna di Formello

A volte basta semplicemente incontrarsi perché ‘scoppino’ nuove idee e iniziative.
E’accaduto in quel di Formello grazie all’iniziativa della nostra socia Monica Serra che, nell’ambito della manifestazione “Tutti i mondi possibili, rassegna di letteratura e cultura Fantasy” organizzata il 14 di questo mese dall’Amministrazione della cittadina di Formello, a due passi da Roma, è riuscita a metter insieme, per una sorta di salotto letterario, alcuni tra i maggiori rappresentanti della fantascienza italiana.
Nella splendida cornice di Palazzo Chigi, con Monica Serra c’erano i soci Adriano Monti Buzzetti, Marco Solfanelli, Loredana Pietrafesa, Massimiliano Gobbo, Andrea Gualchierotti, il sottoscritto, Donato Altomare e, dulcis in fundo, il ‘pater’ dell’italica famiglia Gianfranco De Turris.
Grazie all’abile conduzione di Adriano Monti Buzzetti si è parlato di tutto, dalle origini della fantascienza italiana, al suo futuro, dalle iniziative ‘scolastiche’ per stimolare i giovani a leggere fantastico, sino alla nuova mediterraneità e alla rivisitazione e conseguente riproposizione della ‘umanità’ in senso fantascientifico. Si è parlato della nuova Dimensione Cosmica e di altre iniziative che nascono in seno alla nostra associazione.
Affascinati dalle parole di De Turris il tempo è volato via.
La conversazione è stata tanto interessante che alla fine, una signora del pubblico ha detto: “Seguivo il fantastico e la fantascienza da un po’, ma dopo stasera presterò a questa letteratura molta più attenzione”.
E questo riassume il senso di ciò che va fatto.

Donato Altomare

I commenti sono chiusi.